Caricamento Eventi

CARATTERISTICHE DELL’ESCURSIONE

Dal paese nuovo di Resia si va fino al parcheggio del campo sportivo, si passa la sorgente del Adige e sul sentiero numero 2 si arriva in leggero aumento fino alla Malga Rossbodenalm (non gestita). Da lì avanti sul sentiero numero 1A, dopo circa 15 minuti  si raggiunge lo sbarramento anticarro.

Lo sbarramento di Pian dei Morti (Plan Mort = pian morto) si estende per circa 1 chilometro quadrato ad una quota di circa. 2.030 m. Un particolare dello sbarramento è l’ostacolo anticarro con una lunghezza di circa. 250 m e con i cosiddetti denti del drago.

I denti di Drago furono un tipo di sbarramento anticarro costruito durante la Seconda Guerra Mondiale in Europa, efficacissimo nel bloccare l’avanzata dei mezzi, corazzati o meno, in punti strategici del territorio. L’ostacolo era realizzato in modi differenti in base alla zona di costruzione. In Italia, nello sbarramento Pian dei Morti, gli ostacoli vennero realizzati con una punta conica in ferro, appoggiata ad un palo conficcato in legno nel terreno, il tutto affogato in un cono di calcestruzzo.

Lo sbarramento ha una caratteristica unica nel suo genere, infatti esso presenta un ostacolo anticarro del tutto particolare, a forma di “denti di drago”. Questo particolare ostacolo fu realizzato nel giugno del 1938 in una torbiera. In realtà dal versante austriaco ai tempi non esisteva una vera e propria strada carreggiabile, ma soltanto una mulattiera. Quest’ultima poteva essere, secondo lo stato maggiore italiano, in breve tempo adattata per renderla percorribile anche da mezzi corazzati, quindi lo sbarramento è stato costruito in previsione della costruzione di una strada carrabile. Questa soluzione, unica nel suo genere, conferisce un aspetto caratteristico all’intero sbarramento. Costruzione: 1939-1943

 

GRADO DI DIFFICOLTA’: E

DISLIVELLO: mt 500 circa

DURATA: 3 ore circa

TIPO DI EQUIPAGGIAMENTO: normale dotazione escursionistica

PRANZO: al sacco

PUNTO DI RITROVO: Piazza Roma, Castello di Fiemme.

 

Info ed iscrizione presso la sede entro il venerdì antecedente alla gita. Patrizia Gottardi. Tel.333/8487351

 

 

 

Torna in cima