Caricamento Eventi

Questa escursione è un anello che copre il confine occidentale del gruppo del Lagorai, tra Vanoi, Primiero e Passo Rolle.

Essa parte dal noto Lago di Calaita, piccolo specchio d’acqua situato all’angolo orientale del gruppo del Lagorai. La prima parte dell’escursione si sviluppa nel bosco. Una volta giunti alla Malga Grugola, salendo lungo il ruscello Grugola, la visuale si apre e la vegetazione diventa meno fitta, permettendo di entrare nel magico paesaggio del Lagorai. Dopo la Forcella Folga, il percorso non è perfettamente segnalato, ma il percorso non è difficile e si può facilmente procederee in salita sull’erba verso la Cima Folga. Una volta giuntia questa cima, si avrà un colpo d’occhio su una delle più belle viste panoramiche sul Lagorai, con possibilità di una visuale congiunta su Vette Feltrine e Pale di San Martino.

Dalla cima l’escursione prosegue lungo il crinale (con qualche piccola scaletta tecnica) fino alla vicina Cima Grugola, per poi scendere velocemente alla Forcella Grugola. Sulla via del rientro vero il Lago di Calaita, è possibile fare una breve deviazione per il Lago Pisorno (appena sotto la cima di Cima D’Arzon). Secondo la leggenda, questo lago è abitato da spiriti che causano una tempesta ogni volta che qualcuno lancia loro pietre nel lago; per questo motivo nessuno è mai stato in grado di dire cosa c’è dentro il lago e la sua profondità.

Il trekking termina con la discesa verso il Lago di Calaita.

 

CARATTERISTICHE DELL’ESCURSIONE 

  • GRADO DI DIFFICOLTÀ: EE
  • DISLIVELLO ASSOLUTO: mt 900 circa;
  • DURATA:  h 5,30 ca
  • TIPO DI EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: normale escursionistico
  • PRANZO: al sacco
  • PUNTO DI RITROVO: Capriana, alle ore 7.00 am. Tragitto con mezzi propri.

Iscrizioni: si raccolgono le iscrizioni presso la sede di Capriana, entro il venerdì antecedente alla gita. Info: Zorzi Paolo (327/6580245)