Caricamento Eventi

Itinerario caratteristico e famoso,  che supera la parete sud-ovest dello splendido Cimon della Pala.

Si accede da San Martino di Castrozza. Quindi, con gli impianti di risalita si raggiunge il Col Verde. Si procede poi Dal Col verde, fino ad Imboccare il sentiero E712 (Dei finanzieri) che porta all’attacco della ferrata.

Si attacca la via ferrata superando lo zoccolo di I° grado, seguendo i segnavia rossi fino ad arrivare all’inizio vero e proprio del percorso attrezzato (in questo primo tratto non ci sono cavi).
La via si svolge attraverso camini, placche verticali e sezioni più appoggiate, sempre godendo dello splendido panorama sul paese di San Martino.
Il ripido tratto terminale porta fuori dalla grande parete del Cimone su un anfiteatro ghiaioso dov’è posto il Bivacco Fiamme Gialle.
Posto sulla spalla del Cimon della Pala, il Bivacco Fiamme Gialle si raggiunge in 3,5 ore dall’attacco.
Dal bivacco Fiamme Gialle portarsi per tracce di sentiero marcate in rosso, alla forcella del Travignolo, per imboccare il sentiero 716, quindi attraverso la Val dei Cantoni e il Passo Bottega si raggiunge il Rifugio Rosetta (1 ora e 45’).

Sulla base delle condizioni fisiche dei partecipanti, se deciderà un’eventuale salita al Cimon della Pala

NOTE DIFFICOLTÀ

Si tratta di ferrata impegnativa e dai tratti molto esposti. Richiede abitudine al vuoto ed esperienza. Per la salita alla vetta indispensabile esperienza alpinistica ed adeguata attrezzatura.

 

Partenza e arrivo: San Martino di Castrozza (TN)

Tipo di difficoltà: EEA

Dislivello: 1600 metri

Durata circa: 9 ore.

Quota massima: 3184 mt

Pranzo: al sacco;

Attrezzature richiesta: normale dotazione da via ferrata.

SI prevede l’affiancamento di una guida alpina durante l’intero itinerario.

Info e iscrizioni: presso al sede SAT di Cavalese, il venerdì 29 luglio 2022 dalla ore 20.30 alle ore 21.30.

 

Torna in cima